Un cuore di maglia a L’Asilo dei grandi!
14 luglio

Un cuore di maglia a L’Asilo dei grandi!

Da settembre 2016, L’Asilo dei grandi collaborerà con Cuore di Maglia,
l’associazione che si occupa di donare agli ospedali di tutta Italia
indumenti destinati ai bimbi prematuri, prodotti a mano da attivissime volontarie!

prima coperta
La prima copertina di Cuore di Maglia (2008)

 

Lavorare a maglia è un hobby diffusissimo che esiste da sempre e non conosce declino.
Accanto ai corsi di maglia che ripartiranno in autunno L’Asilo dei grandi ha voluto affiancare un progetto che è così in sintonia con la propria filosofia e scopi sociali da non sembrare vero!
E’ nata infatti da una scoperta quasi casuale, (ma niente avviene per caso), l’idea di collaborare con Cuore di Maglia, mettendo a disposizione lo spazio in via Giulio Carcano per la creazione di un gruppo di lavoro e di raccolta dei manufatti prodotti, destinati ai bimbi prematuri.

Per chi non conoscesse il progetto, Cuore di Maglia nasce nel 2008 da un’idea dell’imprenditrice piemontese Laura Nani, quando, trovandosi a lavorare a maglia in compagnia di amiche, concepisce l’idea di dare un senso umanitaristico al proprio operato. Inizia così a coinvolgere “knitting club” di ogni parte d’Italia: l’intenzione è quella di fornire vestiti e copertine presso i reparti neonatali degli ospedali italiani, dove vengono accolti i bambini prematuri fino dal primo livello. Il senso dell’azione è dare un effetto di accoglienza e calore ai neogenitori che si ritrovano per lunghi periodi a gestire un neonato tenuto in vita da sondini e macchinari.

Le terapie intensive neonatali apprezzano in modo particolare questi regali perché rientrano nel protocollo CARE, cioè rendere più umana la permanenza in ospedale, sia del piccolino che dei genitori, che vedono così il loro bambino vestito e accudito: questo, è stato provato, porta una parvenza di normalità e di speranza, ed ha effetti positivi sul neonato e sulla mamma.

La sede dell’associazione è ad Alessandria, ma ben presto le socie di Cuore di Maglia cominciano ad aggregarsi un po’ in tutte le regioni italiane.
Oggi Cuore di Maglia conta 49 Ambasciatrici in altrettante città italiane, e circa 1200 addette, che operano nelle varie sedi dove vengono programmate consegne mensili o semestrali. A tutto il 2014 Cuore di Maglia è presente 51 ospedali della penisola e in cinque Centri di Aiuto alla Vita e, nei suoi quasi otto anni di attività, si stima che siano state confezionate circa 4500 copertine e un numero non distante dai 5000 cuffiette e scarpine!

Naturalmente il cuore grande dell’associazione non si ferma e raccoglie creazioni destinate ai bambini vittime del terremoto in Abruzzo, dell’alluvione in Liguria, ai bambini ospiti delle strutture di emergenza in Emilia Romagna e, nel 2014 Cuore di Maglia si impegna a mandare corredini anche nelle zone della Siria colpite dalla guerra. A novembre 2015, Cuore di Maglia ha collaborato anche con Emergency con il progetto Una Coperta per Anabah, inviando più di 1600 copertine ai bambini del Centro Maternità nella Valle del Panshir in Afghanistan.

Il progetto in collaborazione con L’Asilo dei grandi è aperto a tutte coloro che sferruzzano: non serve essere esperte perchè i progetti sono semplici e corredati di istruzioni molto chiare. Ognuna potrà scegliere cosa produrre, se tutto il kit o solo una parte, a seconda della propria inclinazione ed esperienza.  Il kit è composto da un sacco nanna, un body in cotone con bottoni automatici in plastica, una cuffietta e 2 paia di scarpine.

Tutti i dettagli verranno spiegati nell’incontro di presentazione che ci sarà il 15 settembre alle ore 18.30 presso L’Asilo dei grandi in via Giulio Carcano 28, Milano.

Se ti piace lavorare a maglia e vorresti fa parte del progetto Cuore di Maglia, faccelo sapere in modo da cominciare a creare il gruppo che sarà coordinato da Francesca, che ha condotto il corso di maglia presso L’Asilo dei grandi.